|

Digital DJI programmi per mixare sono tanti. Alcuni funzionano meglio, altri peggio. Alcuni sono facili da usare, altri no. Ma comunque ce n'è per ogni esigenza. In questo post ne abbiamo selezionati cinque che crediamo migliori degli altri e li abbiamo testati per aiutarti a capire qual è quello più adatto per te.

La più grande differenza tra il DJ "analogico" e quello digitale è che il primo deve ipotecarsi il monolocale per potersi permettere di acquistare tutto quello che gli serve per lavorare professionalmente, mentre il secondo ha un cuore tecnologico che gli consente un notevole risparmio di soldi e di spazio.

In questo post parleremo del centro del mondo musicale di questo disk jockey a 64 bit: la console virtuale. Il mercato ne offre tante. Alcune sono perfette per principianti, altre sono inaccessibili a chi non sia un’autorità in materia. E poi ci sono le vie di mezzo. Queste sono le nostre 5 proposte.

Traktor DJ: per professionisti, ma anche per principianti volenterosi

Traktor

Ogni volta che la Native Instruments immette un’applicazione nel mercato, finisce sempre per diventare lo standard della categoria. Questo è accaduto, ovviamente, anche per Traktor (disponibile per PC e Mac). Da quando uscì la prima release nel 2000 (il programma si chiamava Traktor Studio) ad adesso il programma si è stabilito felicemente in milioni di computer, l’applicazione è maturata costantemente.

Oggi gli utenti professionali e non che lo utilizzano sono la maggioranza, tanto che i produttori di hardware musicale non possono non tenere conto di Traktor nel progettare controller e patch specifiche che mappino automaticamente i loro strumenti ricalcando le feature del software della prestigiosa software house tedesca.

Traktor offre quattro deck indipendenti, tutti con funzionalità Sync. Gli algoritmi di time stretching (essenziali per i DJ) sono di pregio, gli effetti tantissimi e le funzioni di looping sono molto estese ed adattabili a qualunque necessità. Grazie ad un uso intelligente della RAM, poi, le interruzioni della riproduzione sono praticamente impossibili (computer permettendo, ovviamente).

Da un punto di vista dell’usabilità, il bello di Traktor è l’adattabilità alle competenze di chi lo usa. Se sei alle prime scratchate ti divertirai un mondo. Se sei un professionista, anche.

Torq: bello, ma complicato

Torq

Torq è il concorrente numero uno di Traktor per completezza, qualità ed affidabilità. Supporta fino a 20 effetti VST simultaneamente e include una console loop molto completa. Questo lo rende particolarmente adatto per i remix.

Traq Morph

Tra le centinaia di funzioni che offre, una ci ha colpiti particolarmente: il Traq Morph, un tool che ti permette di aggiungere effetti durante la transizione da un deck ad un altro. Inserendone di differenti nel deck di partenza e in quello di destinazione otterrai dei mix estremamente originali. Un’idea brillante firmata AVID.

L’unica controindicazione di Torq è la complessità: se sei un novizio, infatti, troverai l’interfaccia complicata, e prima di iniziare a divertirti sul serio potrebbe passare un po’ di tempo.

Virtual DJ: tante versioni per tutte le necessità

VirtualDJ

Ciò che rende Virtual DJ (disponibile anche per Mac) molto competitivo è una delle interfacce più abbordabili della categoria. Ovviamente, se sei totalmente o quasi totalmente a digiuno di console per disk jockey avrai bisogno di una mano: per quella puoi dare un’occhiata a questo video, in cui ti mostriamo fader per fader, pulsante per pulsante a cosa servono gli elementi che ti troverai di fronte in Virtual DJ.

Le versioni di Virtual DJ sono cinque. La LE viene inserita come bundle in alcuni controller MIDI. La versione Home è invece gratuita e scaricabile liberamente. A pagamento ci sono invece VirtualDJ Broadcaster, VirtualDJ Pro Basic e VirtualDJ Pro Full. Per le caratteristiche di ciascuna puoi consultare la tabella completa delle differenze.

Se hai un computer abbastanza potente e una scheda audio esterna, VirtualDJ ti terrà ottima compagnia. Nel momento in cui dovessi compiere il salto da DJ amatoriale a professionista, forse dovresti pensare ad un programma più avanzato, ma finché non cominceranno ad offrirti contratti da qualche migliaio di euro a serata il problema non si porrà.

MixVibes Cross

MixVibes

La compatibilità di MixVibes Cross con i vinili TimeCode è la sua carateristica più evidente. È uno strumento che farà la gioia di chi lavora con attrezzature analogiche ma decide di passare a una strumentazione più digital-oriented senza traumi.

Al design del programma bisogna abituarsi, non è la più bella né la più amichevole, ma l’architettura di MixVibes Cross è robusta. La gestione della libreria musicale è una delle migliori (VirtualDJ, in questo campo, è invece il meno maturo) e l’individuazione dei BPM è particolarmente rapida e precisa, il che aiuta un bel po’ quando sei dietro una console.

Ableton Live: il capolavoro

Ableton Live

Live (c'è sia per Mac che per PC Windows) non è una console per DJ. È qualcosa di diverso, e molto di più. Si tratta infatti di un sequencer, di uno strumento musicale e di una raccolta impressionante di drum machine, virtual synth, emulatori di ampli, effetti e campionatori. Tutto in un solo programma.

L’interfaccia è 2D (il processore ringrazia!), ed è incredibilmente intuitiva. La Ableton ha studiato il suo gioiello per essere usato sia in contesti live che di studio. Lo ha dotato così di due interfacce differenti.

Se vuoi una panoramica abbastanza esaustiva sulle possibilità che questa applicazione ti offre, la nostra recensione è un buon punto di partenza. La demo completa (che dura 30 giorni) è però il modo migliore per imparare ad amare Live. E se sei un DJ con spiccata vocazione compositiva, non lo mollerai più. Suonare per credere.

[via OnSoftware ES]

Commentati

  • al |
    04/02/12
    al

    forza virtual dj è poco complicato

  • roberto |
    22/02/12
    roberto

    Grazie mi sei stato d'aiuto un vecchio dj analogico

  • aldo fieri |
    11/06/12
    aldo fieri

    ableton live numero uno

  • federico |
    22/07/12
    federico

    be io ho sia traktor 2 pro che virtual dj 7 pro ma non so perchè su virtual pro ho solo due canali

  • Samuele |
    04/08/12
    Samuele

    federico, sia traktor 2 pro che virtual dj 7 pro si possono utilizzare a 2 deck o a 4 deck. per passare da una configurazione all'altra è sufficiente cliccare in alto a destra su 'config' e selezionare la desiderata ;)

  • mirko |
    07/08/12
    mirko

    traktor a vita

  • Martyy |
    13/09/12
    Martyy

    Ma dove si scarica?? >.<

  • Pier Francesco Piccolomini |
    17/09/12
    Pier Francesco Piccolomini

    Ciao Martyy,

    per scaricare i vari programmi basta cliccare sui link che ci sono nell'articolo.

    Buona musica!

  • marco |
    10/12/12
    marco

    ho scaricato da poco virtual dj home, come posso collegare le casse al computer? è possibile ascoltare una canzone in anteprima con le cuffie prima di avviarla? grazie. Marco74

  • gilbert |
    10/05/13
    gilbert

    raga ma il migliore per scaricare qualé??

  • Marco |
    01/06/13
    Marco

    Yea ableton

  • ffffffffffffff |
    04/06/13
    ffffffffffffff

    i dj non usano virtual dj

  • fffffffffffff |
    04/06/13
    fffffffffffff

    secondo me il migliore da scaricare è traktor

  • raid |
    04/06/13
    raid

    ma tutti questi programmi sopra quando si scaricano per unsarli bisogna pagare???????????????????????????????

  • raid |
    04/06/13
    raid

    mio papà faceva il dj 20 anni fa e mixava senza affetti con i gira dischi

  • raid |
    05/06/13
    raid

    ciao a tuti raga vi volevo porre una domada: a me piacerebbe cominciare a mixare con traktor e poi comperare la console hercules dj control insict secondo voi va bene a pari prezzo

  • Non ve lo dico hi |
    06/06/13
    Non ve lo dico hi

    Fl Studio non è una brutta alternativa a Ableton forse non allo stesso livello ma con una grafica secondo me piu intuitiva e comandi piu pratici poi se si è un professionista è molto piu consigliato Ableton (Skrillex) anche se Avicii che non è un dilettante usa FLS.

  • Alessio |
    11/06/13
    Alessio

    Tanto la meglio di tutti é la pioneer 2000

  • djstereoloco |
    14/06/13
    djstereoloco

    I veri dj non usano virtual dj ma traktor che essendo più complicato è anche quello più professionale ;-)

  • dj jack |
    15/06/13
    dj jack

    mi potete dire se la console hercules instinc va bene per cominciare ????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

  • virginia |
    30/06/13
    virginia

    credo che per cominciare sia meglio la pioneer dj we go,non costa tanto,siamo intorno alle 290 e ti permette un livello amatoriale ok

  • Gilbert |
    08/07/13
    Gilbert

    la console hercules instinc penso che va bene per cominciare..

  • giorgia |
    09/07/13
    giorgia

    wow bwllissimo!! :)

  • lore-S |
    15/07/13
    lore-S

    secondo me uno tra i migliori è deckadance 2 di image-line , poi si va a gusti :) macanche traktor non è male se hai le console giuste

  • claudio |
    25/07/13
    claudio

    una cassa per favore

  • DJ 500 |
    30/07/13
    DJ 500

    Allora conosco bene virtual dj e dico che e un buon programmino pero ce ne sono di meglio che girano non so dirvi quali pero so che sono a pagamento... Sapete dirmi qualche alternativa a questi qua sopra? ciao

  • dj jack |
    11/08/13
    dj jack

    grazie

  • dj jack |
    11/08/13
    dj jack

    DJ 500...... allora i programmi in circolazione sono molti tanti dei quali a pagamento,.... io da esperienza mia ho visto ke + o - sono uguali. poi ovvio ke se uno nn sa mixare debba usare virtual dj ma cmq io se fossi in te nn starei li a comperare programmi ke diventano vekki in poki anni fai come faccio io, ossia mi scarico traktor free ( ke va benisimo ) e quando diventa preistoria lo cambio. Spero di esserti stato utile :-)

  • saro allicaricchi |
    25/09/13
    saro allicaricchi

    tracktor e il meglio di tutti anke il virtual dj 7.4 e buono consiglio di scaricarlo

  • Gilbert Tau |
    24/10/13
    Gilbert Tau

    e per mixare da qst che sn qui sul sito ??? grazie a tutti per i consigli che date nei commenti dj jack tu sembri un professionista di qst lavoro per dj o sbaglio ??

  • mike.bruse.5 |
    27/10/13
    mike.bruse.5

    traktor forever

  • carmine.obrizzo |
    28/10/13
    carmine.obrizzo

    ableton live 9 suite

  • carmine.obrizzo |
    28/10/13
    carmine.obrizzo

    io sto cominciando con ableton e mi trovo abbastanza bene poi ho deciso di cominciare a comperare LAUNCHPAD-S-Midi-Controller che serve per remix per fare attacchi ecc..........

  • carmine.obrizzo |
    28/10/13
    carmine.obrizzo

    il controller che sto comperando costa 179 euro costa poco è nn è difficile da usare basta un po di pratica e poi le dita vanno dasole questo è il mio consiglio usare ableton

  • jacopo.simini |
    06/03/14
    jacopo.simini

    Sono un DJ da 10 anni. Ho imparato coi vinili, poi con i cd. L'ultimo anno ho convertito tutto in digitale e suono con VirtualDJ + Hercules RMX. Chi ha detto che non sono professionali? Io li adopero in pubblico ogni santo fine settimana e mai un blocco, il suono esce pulito e rispetto a vinili e CDJ si può fare molto molto di più. Tanto non importa con cosa suoni, ma COSA suoni...un DJ non è tale solo perchè ha in mano un disco, ma perchè ha una pista davanti piena di gente sudata che ti acclama. Fine.

28/11/14
Il tuo avatar