|

Icoma di Splash Latino per iPhoneManca ormai meno di una settimana all'inizio degli esami. Come stai? Se vai avanti a litri di caffé ad libitum, ti senti il cervello in pappa, correggi compulsivamente la tesina e non sai più cosa ripassare, è arrivato il momento di darsi una calmata con le marce forzate. Piuttosto meglio dedicare l'ultima settimana a ricaricare le pile e a esercitarsi per gli scritti, visto che saranno le primissime determinanti prove da affrontare.

Verba volant, scripta manent, dicevano gli antichi. Ma noi a differenza loro abbiamo una marcia in più: sfoderate i netbook e gli smartphone, ragazzi! Ecco le app che possono aiutarci a prepararci a dovere.

La prima prova

Maturità2011 di Studenti.itIn primis, la prima prova. Unico scopo: dimostrare una buona conoscenza della lingua italiana e di molteplici strumenti di comunicazione scritta. Ancora una volta è azzeccatissimo quello che dicevano gli antichi: Rem tene, verba sequentur, ovvero è molto più facile scrivere di qualcosa se l'argomento ti appassiona e hai molte cose da dire al riguardo. Purtroppo, nonostante i toto-temi infervorati pubblicati nelle ultime settimane da siti specializzati e quotidiani, è impossibile avere anticipazioni sulle tracce che usciranno. Puoi comunque dare un'occhiata a quelle degli anni scorsi, grazie all'app Maturità 2011 di Studenti.it, che tra l'altro raccoglie tante utili notizie, consigli e appunti.

Per prepararsi al primo scritto, inizia con il leggere il giornale ogni giorno, per lo meno i titoli degli articoli. Sfrutta le versioni online dei maggiori quotidiani (che puoi consultare anche da smartphone: Corriere.it, La Repubblica, LaStampa.it) in tutti i tuoi momenti liberi per tenerti aggiornato:  il saggio breve o l'articolo di giornale su un tema d'attualità sono la scelta migliore se la letteratura e l'analisi del testo non sono il tuo forte.

Per tenere allenate le tue capacità di scrittura, scrivi una riflessione al giorno su quella che ti sembra la notizia più importante, anche una semplice frase da appuntare sull'agenda o il diario che hai installato sul tuo smartphone, così il giorno della prima prova dovrai fare meno fatica per superare il blocco della pagina bianca. Pensi che il tuo vocabolario sia un po' povero? Arricchiscilo consultando il Dizionario italiano completo o il dizionario dei Sinonimi e contrari: una parola nuova al giorno toglie la penna rossa di torno!

E se vuoi fare un ripasso veloce degli stili, dell'organizzazione della struttura testuale e dell'uso dei verbi, puoi dare un'occhiata a Scrittura creativa Lite, un'app gratuita per iPhone che ti aiuta a essere più consapevole sulla tua maniera di scrivere. A proposito di verbi, se hai qualche problema con le coniugazioni dei verbi irregolari, forse potresti valutare l'idea di acquistare Coniuga: ma ricorda, niente iPhone sotto il banco il giorno dell'esame!

La seconda prova

Screenshot di Latin per iPhonePer fare pratica con le versioni di latino, c'è l'app Latino dell'onnipresente Studenti.it che raccoglie regole grammaticali, versioni tradotte  e tanto altro. Ma la migliore è Latin di SplashLatino : un vero e proprio motore di ricerca di versioni tradotte di latino, circa 50 mila testi. Il funzionamento è semplicissimo: inserisci le prime 4-5 parole della versione e otterrai subito i risultati divisi per versioni scolastiche e classici. Ottima anche la sezione grammatica per ripassare al volo declinazioni e particolarità. Unica pecca: non funziona offline.

Hai solo bisogno di un buon dizionario? Ecco i classici Le Monnier e IL Castiglioni Mariotti, sempre su iPhone, completissimi, leggerissimi e pratici da consultare anche se non proprio a buon mercato. Ma anche un traduttore automatico gratuito come il classico Google Translate può essere d'aiuto in un momento critico: provare per credere!

E per la prova di matematica? Innanzitutto tieni a portata di mano un buon programma di calcolo. SpeedCrunch Portable è una calcolatrice scientifica per PC gratuita e portatile: non occorre nemmeno installarla. Se risolvi funzioni ed equazioni più complesse però, forse hai bisogno di uno strumento più avanzato: puoi provare Microsoft Mathematics. Per iPhone Icona di iMatematicac'è iMatematica (anche su Android), un ricco formulario tutto italiano con spiegazioni, esempi, quiz, trucchi, consigli e tanto di calcolatrice scientifica per prepararsi al meglio ai quesiti. E per chi cerca un ambiente per esercitarsi in algebra e geometria, la scelta obbligata è  GeoGebra, un completo programma open source per Windows e per Mac che permette di risolvere funzioni e di disegnare figure geometriche dinamiche.

La terza prova

Paura della terza prova? Per farsela passare, basta conoscere il nemico da affrontare: con una semplice ricerca su Google di "simulazioni terza prova" potrai reperire una valanga di esempi delle prove passate, ideali per esercitarsi e per ripassare di tutto un po'. Cliccando qui puoi trovare vari esempi di test a risposta multipla di storia, geografia, storia dell'arte, scienze e compagnia in cui cimentarti direttamente online o offline. I quiz sono stati creati con il programma WinAsks Professional, croce e delizia di tutti i prof, anche se non proprio 2.0. Non è il caso però di fare una scorpacciata di test generalistici: scopo della terza prova scritta è verificare il tuo bagaglio di conoscenze sui programmi dell'ultimo anno in cinque materie. La maniera migliore di affrontare la terza prova risulta quindi un buon ripasso degli argomenti più importanti.

Notte prima degli esami

Screenshot di WorkRaveSe a spaventarti non sono le prove scritte né l'orale in sé, ma le tue imprevedibili emozioni durante gli esami, occorre stabilire un piano d'azione che parta dall'alimentazione (evita i litroni di caffè!), comprenda esercizi di respirazione (potresti provare l'app Respiro per Android) e preveda momenti di svago e relax, specie se fai parte di quel 2% di studenti che ammettono di studiare più di 10 ore al giorno per prepararsi agli esami! In medio stat virtus, dicevano gli antichi.

Se non hai ancora messo in pratica nostri consigli su come organizzare le giornate precedenti agli esami, forse è arrivato il momento di dargli un'occhiata e scaricare programmi salutari come WorkRave, che ti ricorda quando è il momento di staccare e sgranchirsi un po'.

Icona di White NoiseCi siamo! Domani è la data fatidica e proprio non riesci a chiudere occhio, nemmeno contando le classiche pecorelle? Pzizz ti aiuta a rilassarti con musiche e clip audio concilianti, sia che tu abbia un computer Windows che un Mac. In quest'ultimo caso (o se disponi di un cellulare iPhone o Android), hai anche un'altra opzione di scelta: White Noise, una raccolta di effetti sonori un po' new age, da usare per combattere l'insonnia oppure per svegliarsi dolcemente, se preferisci. Ben fatta anche Relax and Sleep per Android, ideale per chi si sente creativo anche in questi frangenti: permette infatti di combinare gli effetti sonori tra loro al fine di trovare la colonna sonora naturale più adatta a placare i tuoi tesissimi nervi.

Screenshot di Maturità OKInfine, c'è Maturità Ok per iPhone e per Android, un'app gratuita sviluppata dall'Università Cattolica del Sacro Cuore che offre un test per valutare il tuo livello di ansia e un percorso guidato di sei giorni con tanto di video lezioni e consigli per aiutarti a combatterla. Inoltre, include un diario per appuntare e ricordare le cose da fare e una funzione Ripeti e condividi per registrarti e riascoltarti mentre ripassi: peccato che la gran parte delle funzioni siano inutilizzabili se non ti registri con i tuoi dati. Perché a questo mondo nessuno ti regala niente per niente.

Coraggio, quasi ci siamo! Mancano poche settimane e anche questi esami passeranno. Ma non saranno gli ultimi: perché, anche se questo post rischia di diventare un puzzle di detti latini e luoghi comuni popolari, è proprio vero che la vita è tutta un esame e l'ansia è un modo di essere. Quindi salva tra i segnalibri questo post, le app che ti consigliamo oggi molto probabilmente ti saranno utili anche domani: prima di un esame universitario, prima di un colloquio di lavoro, la notte prima di una presentazione importante e persino la vigilia di un appuntamento. Gli esami non finiscono mai.

Alea iacta est. Ad maiora! In bocca al lupo da tutta la redazione Softonic!

Commentati

02/09/14
Il tuo avatar